Imprimer la page en noir et blanc  Un coup de main  La carte du site  Faites le pont avec notre site!  Abonnez-vous au flux RSS!   Vous désireriez traduire certains messages ? Contactez-nous! FR 
Nous suggérons aux lecteurs qui découvrent les messages de lire d'abord les fondements.

Messaggio dei Gerarchi
Messaggi di No-Eyes

Vedo un viso marcato. Quello che è strano, è che questo viso cambia un poco di forma. A volte lo vedo marcato, altre volte lo vedo molto liscio con degli grandi occhi, a volte vedo questo viso circondato da una capigliatura bianca, in altri momenti vedo questo viso circondato da una magnifica capigliatura bruna.

Adesso questo viso comincia a muoversi. Mi dice:

« Buongiorno ! Buongiorno a te che ricevi i miei pensieri, buongiorno a te che sei intermediario tra noi e i nostri fratelli umani.

Durante la mia incarnazione terrestre, mi sarebbe piaciuto incontrarti perché ti avrei potuto aiutare molto affinché la tua missione sulla Terra sia ancora più bella e più facile per te e coloro che ti circondano. Hai camminato tutta sola sui sentieri della vita, ti sei fatta da sola, il tempo è stato lungo ma il compimento sarà il risultato di tutto ciò che hai messo nel tuo cuore e nella tua forza.

Vi dirò questo :

Quando ero su questo mondo di sofferenza per i miei fratelli e per molti altri umani, ho dato quello che potevo dare, ho trasmesso quello che potevo trasmettere. Ho trasmesso, molti anni prima, ma adesso ve lo dico, il tempo è arrivato dove nulla sarà come prima, il tempo è arrivato dove ognuno di voi dovrà prendersi cura di se stesso, il tempo è arrivato dove ognuno di voi dovrà riconoscersi e riconoscere i suoi fratelli. Il tempo è arrivato dove molte facoltà nuove nasceranno in voi, facoltà che sconoscete, facoltà che vi sorprenderanno. Il tempo è arrivato dove molti esseri come me verranno ad aiutare i Figli della Terra.

Ho vissuto in quello che chiamate Stati Uniti. Ho vissuto parecchie incarnazioni come indiana. Ho aiutato i miei fratelli tanto quanto ho potuto, e anche se la mia ultima incarnazione è stata un poco difficile per il fatto della mia cecità, ho comunque amato lo stesso il piano della Terra perché sono stata in armonia perfetta con la natura, con il regno animale.

Il regno animale e il regno vegetale mi hanno dato molto! Mi hanno dato conoscenza, mi hanno dato Amore. Potevo parlare con i magnifici alberi grandi, potevo parlare con le piante che mi hanno insegnato tutto quello che potevo trasmettere e tutto quello che potevo fare in quello che voi chiamate “medicine”.

Mi dice :

« Siete completamente nell’errore. Avete fatto tante medicine artificiali, e non delle medicine di vita ma medicine di morte e non ne siete coscienti, quando invece Madre Natura, nella sua immensa bontà, nel suo immenso Amore, vi tutto offerto. Non avete mai ascoltato quello che vi diceva, non avete guardato il fiore, non avete ascoltato quello che lei vi trasmetteva, non avete guardato i grandi alberi, non avete ascoltato tutto quello che essi vi dicevano.

Se aveste ascoltato, avreste saputo che mettendovi semplicemente contro un albero potevate guarire di questa o quella disarmonia. Non avete ascoltato la natura che vi diceva: raccoglimi, raccogli anche questa o quella pianta con la quale tu mi unirai per fare la medicina di cui hai bisogno.

Non avete saputo vedere, non avete saputo ascoltare. Io ho saputo e ho avuto fortuna perché mi ero completamente aperta. Ero in collegamento totale con la natura, con questo mondo straordinario, questo mondo con una vita sublime che è il mondo vegetale. Gli alberi mi hanno parlato, i fiori mi hanno parlato, le piante mi hanno parlato. Tutti gli animali della foresta mi hanno parlato e io li ho ascoltato con gratitudine e li ho sempre ringraziati.
Perché non vi parlano ? Vi parlano ma non li sentiti perché ci sono troppe cose nel vostro mentale e nei vostri pensieri. Siete degli esseri umani preoccupati in continuità da mille cose a volte inutili.

Io, la vecchia indiana, ero in ascolto e ero sempre nel ringraziamento per i miracoli quotidiani della vita, per i miracoli di guarigione, di ristrutturazione degli esseri, che potevo realizzare associando le piante, la natura mi ha anche appreso che nell’energia poteva compiere miracoli. Quando non era stata inquinata dagli uomini, l’acqua che scorre sulle rocce, sulle piante è una medicina perfetta, perché nel suo percorso registra tutto quello che i minerali e i vegetali possono trasmettere e portare all’uomo.

La natura è sublime e voi la inquinate, la disprezzate, la mutilate. La natura ha una coscienza, la natura ha un cuore e la natura reagirà.

Io, la vecchia indiana, nel mezzo della foresta ho fatto tutto quello che potevo fare. Ho potuto viaggiare su diversi piani, in più mondi, e penso di avere servito al massimo il mondo della Terra.

Non sono presente in quanto indiana. Mi sono manifestata a te sotto questo aspetto, ma adesso sono come una magnifica fiamma di Luce che può prendere un corpo umano. Non devo più ritornare sulla Terra, se non altro per aiutare.

La fine di questo ciclo è stato annunciata, la fine di questo ciclo è molto vicina adesso. Bisogneranno molti esseri come me, molti maestri incarnati, molti esseri grandi per venire ad aiutare in questa trasformazione, in questa rinascita.

E’ vero che mi sarebbe piaciuto insegnarti alcune cose che ti avrebbero aiutata, ma non eravamo nello stesso circuito evolutivo, non era il mio compito. Altri hanno avuto questo ruolo vicino a te e lo hanno ben assunto.

Adesso, a voi che siete nell’altro lato del mondo, invio i miei migliori pensieri, non pensieri umani ma pensieri di Luce. Prima che finisco questo messaggio, mi piacerebbe dirvi: ascoltate, vivete, percepite questa magnifica natura. Avete tutto su questo mondo che è un mondo di perfezione! La Sorgente vi ha dato tutte le possibilità per viverci in armonia, per non essere mai in disarmonia, e se questo doveva essere, per curarvi completamente, per re armonizzarvi.

Vi dico semplicemente questo : siate sempre nella speranza, siate sempre nella fiducia, siate sempre nell’Amore.
Da dove mi trovo adesso vi saluto e vi invio tutti i miei pensieri di Luce.

21/02/2009

****

Vedo un’indiana dagli occhi profondi. Ha dei capelli grigi. Ha delle trecce e mi sorride. Vedo solo il suo viso, ma lo vedo molto chiaramente. Mi dice:

« Sono molto felice di parlarvi. Sono felice di comunicare con questo piccolo canale così fragile e così importante. Sono quella che chiamate “No-Eyes” quando si trovava sulla Terra.

Vengo a dirvi che siete veramente in una grande trasformazione. Vengo anche per dirvi che i miei fratelli, coloro che voi chiamate “indiani” ma che sono altro che un nome, sono in questo momento molto attivi perché sono guidati da noi, anime che abbiamo lasciato il mondo della Terra.

Sono molto attivi e sono in relazione con molti esseri dei paesi occidentali. Molte persone vanno verso loro per essere istruiti, ed è molto importante per il vostro divenire.

I governi sanno quello che accadrà sul vostro mondo. Lo sanno attraverso più modi. Lo sanno dagli esseri galattici che li hanno contattati e anche dai popoli… Non mi piace dire “indiani” perché questo non vuole dire nulla … dai popoli che hanno avuto la conoscenza, che hanno rispettato la Terra, che sono stati in comunicazione con ogni vita. Preferisco definirli così.

Attualmente, i governi sono disorientati perché non sanno più come agire. E’ per questa ragione che in ogni paese sarà molto difficile portare avanti una politica, qualunque essa sia. Non parlo della politica dei paesi occidentali, perché è troppo spesso aberrante per noi, Amerindiani.

Ho parlato del volo della Fenice quando ho dettato il libro che voi conoscete. Vorrei dirvi che le ali della Fenice hanno cominciato a spiegarsi. La Fenice non è ancora volata via ma si prepara. Non è mai stata inoltre cosi vicina di prendere il volo, e quando volerà, la vostra società sarà diventata completamente diversa.

Malgrado la difficoltà che ho avuto a vivere sul pianeta Terra, ho comunque amato questo pianeta. E’ cosi bello! Attualmente non posso più dire che è bello allo stesso modo. E’ bello nella sua anima, è meno bello nella sua materia, perché gli esseri umani lo hanno inquinato, non l’hanno rispettato. Comincia a reagire sempre di più.

Tutti coloro che si riuniscono per parlarle, per calmarla, per darle tutto il loro Amore, minimizzano non la sua collera perché non è capace di mettersi in colera, ma la sua sofferenza, dunque le sue reazioni in rapporto alla sua sofferenza. In alcuni luoghi, vostra Madre la Terra non respira più, è cementata, è inquinata. L’acqua chiara non esiste più nei fiumi e ne soffre. E’ avvelenata.

Bisognerebbe che ognuno di voi, ogni giorno, invia molto Amore a vostra Madre Terra, l’onori e la ringrazi. Questo l’aiuterebbe a minimizzare i suoi ardori distruttori.

No Eyes mi dice ancora :

« Sono contenta perché viaggio in più parti del mondo e vedo molti esseri umani che si sono svegliati, che molti esseri umani diventano sempre più luminosi.

Ne fate parte, così come molti di coloro che vi guidano attraverso l’insegnamento che vi danno i miei cari fratelli di Luce. Ho l’immenso piacere di andare da gruppo in gruppo e di vedere il risveglio, e soprattutto la luminosità degli esseri che si riuniscono in questi gruppi.

Come lo hanno detto i miei fratelli delle Gerarchie di Luce e i miei fratelli Amerindiani : qualunque cosa accada su questo piccolo mondo, non abbiate paura ! Tutto accadrà il meglio possibile per l’umanità. L’unica cosa che vi chiedo, cosi come i miei Fratelli di Luce, tutti coloro che operano per il pianeta Terra, è di cercare di sradicare sempre più la paura e di sostituirla con la fiducia.

Tutto è giusto ! Non ve ne rendete conto, ma tutto quello che è accaduto su questo pianeta è giusto. E’ semplicemente il Piano che si compie, e sono infinitamente felice di vedere che siete veramente alla fine di un tempo e all’inizio di un altro, all’inizio di un tempo di gloria, di un tempo di Amore, di un tempo di rinnovo, di un tempo di Luce.”

Mi mostra una linea che è molto fine, siamo su questa linea. Questo vuol dire che possiamo cadere da un secondo ad un altro nel nostro futuro. Abbiamo lasciato il nostro passato e siamo su questa linea che ci può fare cadere nel nostro futuro.

Mi dice ancora :

« Soprattutto vivete la vostra vita il più possibile nella pace, nella fiducia, nella serenità. Non serve a nulla di vivere questi ultimi momenti nella materia in un modo difficile e penoso. Se alcune persone attorno a voi sono in sofferenza, provate a rassicurarle, semplicemente!

La vita si fermerà solo quando avrete dato il vostro ultimo respiro alla Terra, ma fino a quel momento vivetela nella pace e nella serenità, e dividete le vostre conoscenze, qualunque esse siano, con tutti coloro che vi circondano.

Non è più tempo di conservare tutto per sé. Bisogna generosamente condividere queste conoscenze, che siano spirituali, materiali o di altro livello, perché ogni conoscenza sarà utile prima del cambiamento.

Soprattutto, restate uniti perché in questa unità siete una forza, e da questa forza emana un’immensa luce. Questa luce attira verso voi le Gerarchie di Amore, le Gerarchie di Luce e ugualmente tutti coloro che hanno lasciato il piano della Terra e che lavorano per la transizione.

Per quel che mi riguarda, sono stata su altri mondi dopo avere lasciato la Terra, sono stata nella vostra galassia, e sono ritornata per aiutare la transizione. Sono ritornata vicino a voi, gli uomini, anche se non potete percepirmi, perché vi amo e so che più saremo numerosi ad aiutarvi in questa transizione più si attuerà facilmente.

La conoscenza, non lo dimenticate mai questo, ma la conoscenza del cuore e non la conoscenza intellettuale ! Questa conoscenza è in voi, bisogna semplicemente farla risalire al livello della vostra conoscenza umana.”

Mi dice anche :

« Sarà utile che coloro che lo possono condividono le loro conoscenze a livello delle piante. Questo vi potrà servire. Questo vi servirà in un periodo di tempo non molto lungo. Quando la fenice volerà via, come ho detto, tutte le strutture della vostra società cadranno e bisognerà, per un momento, prima che la transizione sia completamente compiuta, che possiate affrontare la situazione.

Non avrete più strutture, medicine, insegnanti. Dunque bisognerà essere ingegnosi per un breve periodo di tempo per potere fare fronte a tutte le situazioni che si presenteranno a voi.

Tutto questo avrà luogo prima della grande transizione, quando i vostri sistemi economici e sociali si saranno inabissati.

Mi mostra una foresta magnifica. Vedo e percepisco molte vite in questa foresta. Vedo una piccola casa. Mi dice:

« Vieni vicino a me »

Mi avvicino e entro in quello che è come una piccola capanna tuttavia molto comoda. La vedo adesso tutta intera. Mi dice:

« In altre vite, molto, molto tempo fa, e non era sulla Terra, noi ci siamo conosciute.
A volte hai la sensazione di essere persa, abbandonata su questo mondo, perché inconsciamente, tu hai il ricordo di quello che hai vissuto e di essere stata altrove. E’ perché ci siamo conosciute altrove che ho un grande piacere di venire a comunicare qualche istante con te.

Adesso, ho semplicemente questo a dirti :

Non dubitare, sii coraggiosa ! La tua missione è importante e lo sarà sempre di più a mano a mano che i giorni e i mesi finiranno.

Non lasciate mai questo cammino, vi condurrà direttamente verso la Luce. Sappiate che su questo percorso sarete sempre protetti. Voi tutti che siete qui e molti di coloro che ascolteranno questo messaggio, che hanno il cuore puro e che hanno una parte della loro vita per evolvere nella loro evoluzione e per il bene di coloro che li circondano, sarete protetti, dunque non c’è nulla a temere.”

Mi dice una frase che non arrivo a comunicare perché non capisco la lingua nella quale mi parla. Non è neanche una frase. Sono delle parole. Mi dice :

« Dico queste parole ad ognuno di voi, ma non è il vostro intelletto che li riceverà, è il vostro cuore. »

Queste parole sono dei suoni, un canto, e in questo suono non ci sono molti suoni.
Non so perché è venuta qui questa sera ! Mi dice:

« Perché ti poni sempre delle domande ? Accetta le cose così come vengono a te!”

Il suono continua. A questo suono si mescola come un lontano suono di tamburo. E’ abbastanza monocorda. Non so descriverlo. Mi dice :

« Adesso vi lascio. Ritornerò forse se ne ho la possibilità avendo l’enorme lavoro che devo compiere su questo mondo. Ritornerò probabilmente un’ultima volta prima della grande transizione.

Nell’attesa, vi benedico. Che la Grande Madre vi protegga e che il Sole, questo astro meraviglioso, vi illumini della sua Luce e vi inondi del suo Amore. »


5/03/2010


***
No-Eyes, nella sua vita, ha dettato dei libri ad una giovane americana qualche anno fa. Ha lasciato questo mondo, e adesso si rivolge a Monique Mathieu che le serve da canale e che, anche lei, ha conosciuto No-Eyes in altri tempi e su altre sfere rispetto alla Terra.

Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :
  • che non sia tagliato,
  • che non subisca nessuna modifica di contenuto,
  • che fate riferimento al nostro sito  http://ducielalaterre.org
  • che menzionate il nome di Monique Mathieu.
Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Francia.
Home page ~ Insegnamenti : Amore/Saggezza ~ Lavorando su se stessi ~ Corso di Saggezza ~ Transizione ~ Avvenimenti ~ Messaggio dei Gerarchi ~ Vari ~ Esercizi ~ Corpo e Salute /***/ Chiavi di saggezza /***/ Forum /***/ Contatto /***/ Il sito : La mappa del sito ~ Aiuto ~ Home page ~ /***/ Stampare ~ Sito principale

Fate uno scambio di link con il nostro sito !         Votate per noi !         Per una migliore visibilità, scarica il browser Firefox gratuito