Imprimer la page en noir et blanc  Un coup de main  La carte du site  Faites le pont avec notre site!  Abonnez-vous au flux RSS!   Vous désireriez traduire certains messages ? Contactez-nous! FR  DE  EN  HE  PT 
Nous suggérons aux lecteurs qui découvrent les messages de lire d'abord les fondements.

Corso di Saggezza
Corso N° 6

« Alcune sostanze che ingerite o che sono infuse nel vostro corpo possono avere delle ripercussioni importanti sulle chiusure che bloccano l'accesso alle vostre multidimensionalità. Quando queste sostanze chimiche bloccano l'accesso ad alcuni piani delle vostre multidimensionalità, siete totalmente in un'altra vibrazione, in un'altra coscienza, in un'altra energia.

Avrete capito che l'assorbimento di droghe o a volte anche dello stesso alcool fa saltare artificialmente questi accessi. E' lì che si trova l'immenso pericolo per tutti gli esseri che, artificialmente, vogliono accedere ad altre parti di loro stessi, ad un primo livello delle loro multidimensionalità, cioè al terzo o al quarto livello di queste che sono immense ed inconcepibili per un essere di terza dimensione, per un essere vivente nella materia.

Dunque artificialmente, avete accesso ad altre parti di voi stessi, ad altre realtà. E' per questa ragione che alcuni esseri si trovano molto meglio in altre parti di loro stessi e non vogliono più sperimentare la Terra e la materia.

Potete conquistare questi stati di coscienza o questi accessi alle vostre altre multidimensionalità attraverso un controllo permanente di quello che siete, attraverso un controllo permanente dei vostri pensieri, delle vostre parole e dei vostri sentimenti, ma questo è molto più difficile perché, come ve lo abbiamo detto tante e tante volte, il guardiano della soglia è molto vigilante.

Questo guardiano della soglia si chiama anche mentale. Ha un ruolo importante da recitare nella vostra incarnazione. Non soltanto è il motore ma anche, malgrado tutto, quello che permette di sperimentare. Se non aveste un mentale e un ego a volte così forti, non sperimentereste la vita su questo mondo come lo fate attualmente e da eoni.

Tuttavia, vi sconsigliamo completamente l'uso di ogni sostanza che vi permetterebbe di fare saltare i catenacci, di fare saltare le chiusure che vi conducono alle vostre multidimensionalità, poiché artificialmente questo non vi porterebbe nulla se non una grande disperazione e una distruzione non soltanto del vostro corpo fisico ma anche una distruzione delle esperienze che avrete fatto male.

Evidentemente degli esseri hanno programmato alcune esperienze, ma attraverso questa programmazione, c'è una soglia che possono superare o non superare, cioè la soglia della distruzione. Sfortunatamente molti esseri perdono la coscienza di questa soglia e la superano. Questa soglia di distruzione si chiama annullamento attraverso l'assorbimento di droga o di alcool o anche annullamento attraverso il non-rispetto totale del corpo.

E' necessario che capite, e soprattutto tutti coloro che hanno potuto vivere questa esperienza, che a volte è molto più facile di quando lo supponete di raggiungere quello che il nostro canale si compiace chiamare, stati di grazia. Bisogna semplicemente lasciare depositare le cose in voi. Provate il più possibile a non fare intervenire per ogni istante della vita la vostra dualità e la vostra personalità.

Desideriamo insegnarvi a diventare altro. Per insegnarvi a diventare altro, bisogna che dimenticate al massimo quello che siete in quanto personalità umana per rincentrarvi al massimo su quello che siete in quanto essere Divino. Per arrivarci, non vi chiediamo di annullare in voi tutto quello che è ombra perché avete bisogno di questa parte di ombra per scoprire realmente la vostra stessa luce.

  Vi chiediamo semplicemente di capire, di accettare tutto quello che non è luce in voi, di accettarlo anche con gioia, di riconoscerlo, e soprattutto, quando l'avete riconosciuto, di illuminarlo, di schiarirlo semplicemente con la vostra luce interiore e il vostro Amore incondizionato.

L'essere umano vive la dualità perché fa parte di questo mondo, perché per potere sperimentare bisogna che ci siano i contrari. Questo è un'obbligazione e anche coloro che chiamate i Grandi Maestri e gli iniziati vivono questi contrari fino alla fine della loro incarnazione terrestre perché anch'essi vi sono sottomessi.

Tutto è contrario, la notte e il giorno, il bene e il male, ma questo contrario non è che la continuità della stessa cosa. Quando capirete che il bene e il male sono la stessa energia vissuta diversamente per il grande bene di colui che sperimenta, non colpevolizzerete più i vostri atteggiamenti, le vostre parole, i vostri pensieri. Vi chiediamo semplicemente di riconoscere questo. Nel momento in cui riconoscete quello che siete, in cui riconoscete le vostre parole e i vostri pensieri, i vostri sentimenti qualunque essi siano, potrete intervenire. Se rimanete svantaggiati, se volete avere sempre ragione, non progredirete perché date sempre energia ad una parte di voi stessi, quella che ovviamente non vi fa avanzare.

Prima di raggiungere un livello in cui non avrete assolutamente né la tentazione né la voglia di questa dualità, dove non avrete più né la tentazione né la voglia di criticare voi stessi o di criticare gli altri che non sono come ve lo augurate che siano, e prima che abbiate superato tutto questo, bisognerà accettare totalmente quello che siete, i vostri comportamenti. A poco a poco. Le cose si cancelleranno, non avrete bisogno dell'altra parte di voi stessi in azione o in attività per sperimentare e capire. Capirete, sperimenterete ad un altro livello di coscienza.

Per potere fare un lavoro veramente efficace, bisogna avere voglia di farlo, bisogna veramente avere voglia di trasformarsi, bisogna veramente avere voglia di essere pronto per rinascere non soltanto ad un'altra coscienza ma anche ad un'altra frequenza vibratoria.

Se potreste avere, se non altro per un secondo, la coscienza di quello che siete in realtà, sareste tanto sorpresi, tanto stupefatti che la vostra vita ne sarebbe scioccata ! Alcuni esseri hanno la coscienza molto fugace di quello che sono e si trasformano a volte come per incanto. Ci auguriamo che ognuno di voi possa risentire almeno una parte di quello che è realmente purché questo gli permetta di avanzare molto più veloce e di non restare prigioniero delle proprie sofferenze e del proprio malessere.

Ci piacerebbe parlarvi anche un pochino del astrale.

Al di sopra di voi, (non è d'altronde al di sopra perché i piani si intercalano con delle frequenze vibratorie diverse, semplicemente), esiste un piano che è molto vicino a voi. Non parliamo del basso astrale, quello non ci interessa. Esiste ma non ha nessun valore per voi, non vi concerne. Parliamo del primo piano che a sua volta contiene una moltitudine di livelli, quello in cui va una grande maggioranza di esseri umani avente sperimentato la Terra, dove questi umani sono in attesa di una prossima incarnazione o a volte in attesa di un viaggio su altri mondi.

Tutti i piani del astrale, non parliamo del astrale inferiore ma del astrale medio e dei più alti piani del astrale, sono composti da una moltitudine di sotto piani.

Su questo primo piano, diviso allo stesso modo in una moltitudine di piani, di frequenze, esistono tuttavia degli esseri totalmente diversi che potete risentire, captare, a volte aiutare, delle anime che vi possono anche, a volte, imbrogliare ed è per questo che vi abbiamo spesso messo in guardia nei confronti di questo primo piano che è uno dei più facili a captare poiché è quello che è il più vicino a voi.

Non c'è che un velo così fine che separa questo primo piano dell'astrale dal vostro piano di terza dimensione. Con un poco più di sforzo arriverete a vedere tutte le persone che hanno lasciato questo mondo, soprattutto quelle che vi sono care, se non hanno lasciato questo primo piano per andare più in alto o su un'altra sfera.

In seguito si trova il piano intermediario, diremo il piano medio dell'astrale dove si trovano esseri che hanno già una grande esperienza spirituale, artistica, creativa. Sono degli esseri che hanno capito molte cose nella loro sperimentazione della vita. Potete anche entrare in comunicazione con loro, non vi prenderanno in giro ma vi insegneranno, vi daranno solo quello che hanno potuto capire e integrare durante i loro viaggi successivi sul pianeta Terra o su altri pianeti.

In seguito si trova l'ultimo piano, quello che tocca veramente da molto vicino il piano Divino. Ci sono spesso interpenetrazioni di quest'ultimo piano dell'astrale con i primi piani Divini, cioè gli esseri possono andare molto facilmente da un piano all'altro per i bisogni di una missione o per i bisogni della loro propria evoluzione.

Gli esseri che vengono, a volte, per vedervi appartengono a questo piano, cioè sono in parte sull'ultimo piano dell'astrale e in parte all'inizio del piano Divino. Sono degli esseri che posseggono un insegnamento spirituale molto più elevato di questi piani perché hanno la possibilità di meglio guidarvi rispetto a coloro che si trovano sul piano medio dell'astrale.

E' molto più difficile entrare in comunicazione con loro perché le loro vibrazioni sono molto elevate, perché hanno una frequenza inaccessibile per gli esseri che si trovano sul piano della terza dimensione.

Non appena avete accesso ad altre parti di voi stessi, ovvero quando i lucchetti delle multidimensionalità saltano momentaneamente, potete molto facilmente accedere ad altri piano di voi stessi e anche al piano superiore dell'astrale e al primo piano Divino.

Il più difficile è il vostro piano di terza dimensione, perché siete a livello delle vibrazioni molto « pesanti » e non avete la possibilità di percepire gli altri piani. Quando siete in incarnazione su dei piani molto più elevati, avete la possibilità di vedere tutti i piani inferiori e anche, molto spesso, se siete su un piano dell'astrale superiore, potete vedere i primi livelli del piano Divino.

Avete un profondo desiderio di incontrarci, ma il velo che si trova sulla vostra coscienza è ancora troppo pesante. Il vostro desiderio di vederci è nobile ma le vostre capacità per togliere questo velo spesso che ci separa sono condizionate dal vostro modo di pensare, dal vostro modo di concepire la vita e soprattutto anche dalla vostra personalità.

Quando la vostra personalità è completamente nel sonno, avete più facilità per accedere a quello che noi siamo o a certi piani dell'astrale.

Per arrivare a questo bisogna che siate totalmente in pace con voi stessi, non bisogna che ci sia tristezza in voi, melanconia, non bisogna che ci siano livelli di coscienza inferiori. Per permettervi di accedere a quello che c'è di più elevato in voi bisogna che vi abbandonate a quello che c'è di più bello in voi.

Vi diremo dove siamo in rapporto a questi piani. Alcuni dei nostri fratelli che a volte, vengono per trovarvi si situano sulla frontiera, nell'estremità del più alto piano dell'astrale e dell'inizio del piano Divino. Molti si trovano nel primo dei piani Divini e altri si trovano per la maggior parte, su altri pianeti. Non hanno assolutamente nulla da vedere con i vostri piani dell'astrale ma a livello vibratorio corrispondono con quello che potreste considerare come l'alto astrale o il primo piano Divino.

Bisogna che sappiate che tutto si ripete all'infinito, che ciò che c'è all'interno e su questa sfera si trova anche su altre sfere di terza dimensione. Tutti i pianeti di terza dimensione hanno un piano astrale, ed è totalmente normale perché è un luogo di riposo, di integrazione e di comprensione delle esperienze, è anche il luogo dove le anime si esercitano molto più a lavorare con lo spirito.

Dunque tutti i pianeti di terza dimensione sono esattamente come il vostro, con gli stessi ingredienti, con una vita intra-terrestre, una vita terrestre e una vita aldilà del pianeta.

I pianeti di quinta, sesta e settima dimensione esistono, sono molto più eteree e non hanno astrale, non ne hanno assolutamente bisogno perché non c'è periodo di riposo per le anime. Gli esseri umani che vivono su questi mondi lasciano la loro vita volontariamente e non hanno bisogno di digerire le loro sperimentazioni su piani di riposo o su piani di studi. Possono dunque ritrovare la vita in qualunque modo, possono ricrearsi un corpo tanto facilmente quanto lo desiderano nel loro mondo o altrove.

Lo ripetiamo, perché questo è importante, i piani dell'astrale esistono solo su mondi di terza dimensione. Quando il vostro mondo passerà in quarta dimensione, i piani dell'astrale non esisteranno più, o almeno saranno molto diversi.”

Mi mostrano una specie di nebulosità molto chiara che circonderà il pianeta. Sarà un luogo di attesa per una reincarnazione molto momentanea su questo mondo o altrove. Non è un luogo di soggiorno, è molto semplicemente come una “sala di attesa”.

« Parleremo dell'esperienza di ognuno, di ciò che può accadere di meglio o di peggio, della scelta che l'anima ha fatto incarnandosi nella sua programmazione per vivere questo o quello avvenimento.

Avete programmato le cose importanti della vita ma avete sempre la possibilità di superare la vostra programmazione.

Allora, quando vi accade qualcosa di molto difficile ( o di meno difficile) da vivere, vivete sempre l'avvenimento nell'accettazione perché siete voi stessi che avete programmato quello che vivete. Non avete mai da incriminare nessuno di quello che vi accade, siete l'unico maestro della vostra incarnazione, con l'aiuto delle vostre guide che hanno scelto con voi tutto quello che siete venuti a sperimentare sulla Terra.

Se vi sentite sfortunati, se non vi sentite al vostro posto sul vostro mondo, è perché non avete capito la vostra programmazione. Per capire e integrare le vostre esperienze e affinché non ci siano rivolte, bisogna che sappiate che avete consciamente programmato tutte le esperienze che vivete, sia anche quelle difficili, con l'aiuto delle vostre guide.

Nel momento in cui avrete accettato questo, non accuserete nessuno di essere responsabile di tutto quello che vi può accadere e, al limite, dovreste essere felice di potere superare in permanenza tutte le sfide che vi siete programmati per questa incarnazione.

Per aiutarvi a vivere i momenti difficili che chiamiamo “momenti di grandi trappole” o “ di aiuole spinose”, provate semplicemente nel dirvi che, malgrado la solitudine che può essere a volte, la vostra non siete assolutamente soli, siamo presenti vicino a voi.

Se aveste coscienza della nostra presenza, la vostra solitudine momentanea, la vostra disperazione, la vostra fatica o tutto quello che fa che vi sentiate tristi non vi renderebbe più miserabili; al contrario potreste parlarci di quello che vi fa soffrire, potreste dividere tutto con noi, e se imparate a fare questo, possiamo certificarvi che ne subirete un immenso sollievo, ne sareste come rigenerati.

Anche se non possiamo rispondervi attraverso delle parole, possiamo rispondervi attraverso un'energia che progettiamo su voi, che vi infondiamo. La solitudine è un modo di vedere dello spirito, la solitudine non esiste, non siete mai soli.

  Quello che avrete bisogno è che impariate per il vostro più grande bene, è di accettare gli altri così come sono, non portare mai apprezzamenti su nessuno, ognuno con il suo modo di funzionamento e anche se a volte i vostri vicini vi fanno soffrire perché vi sembrano diversi da quello che vi aspettate da loro, ditevi che vi permettono di avanzare e di sperimentare. Se fossero come desiderate che siano, non sarebbero il mezzo della vostra trasformazione, non sarebbero dei maestri momentanei.

Per accettare gli altri così come sono, vedete solo il meglio nel vostro fratello, nel vostro amico, nel vostro congiunto. Più vedrete il meglio nell'altro, più vedrete anche il meglio che è in voi. Più vedrete il meglio nell'altro, più farete uscire questo meglio e gli darete l'energia affinché si esprima.

E' molto importante perché se vi lasciate portare dal vortice della dualità, dal vortice dell'incomprensione e del non lasciare la presa, vi possiamo assicurare che avrete delle grandi sofferenze.

  Le energie che diventano sempre più potenti, esagereranno tutto quello che siete. Potranno portarvi a livelli di coscienza straordinari simili a quelli che alcuni sperimentano attraverso un'anestesia o assunzione di droga, come ve lo abbiamo già detto.

Dunque preparatevi ogni giorno ; anche se avete dei momenti in cui non state molto bene, in cui non vi trovate bene nell'allineamento del nostro insegnamento in ragione delle esperienze che vivrete, questo non ha importanza. L'importante è di capire, l'importante è di non dormire, su quello che siete, l'importante è di accettare il buono come il cattivo, l'importante è anche e soprattutto di vedere e di provare a vedere il meglio in ogni cosa.

  Gioite in permanenza di tutto quello che avete, della fortuna immensa che avete di essere svegli, gioite sempre di essere in buona salute, di avere degli amici che vi danno quello che possono darvi, ringraziate continuamente di avere una famiglia che vi dà il suo amore come può ben farlo spesso.

Al posto di lamentarvi su quello che non potete avere o su quello che vi fa subire questa o quella persona, ringraziatela, ringraziatela di essere circondato, ringraziatela di amare e di essere amato, perché anche se avete l'impressione di non essere amato come lo siete, anche se non è, necessariamente nel modo che vi augurate.

Ma quale è il giusto metodo ? Principalmente è che qualcuno pensi a voi, che siate nel cuore degli altri anche se non ci siete in permanenza, l'importante è di sapere che una, due o più persone hanno talvolta un pensiero generoso, un pensiero di Amore o di gioia nei vostri confronti. A poco a poco capirete che l'Amore è questo, che tutto il resto non è che l'illusione dell'Amore.

Vi auguriamo dunque un grande debutto, ci auguriamo che possiate infine comprendere aldilà delle parole che pronunciamo, che possiate infine capire aldilà del sentimento, che possiate infine capire l'importanza considerevole che hanno i vostri pensieri.”

Mi mostrano una bella immagine per fare meglio capire quello che sono i vostri pensieri. Mi dicono:

« Immaginate in permanenza che create dei bambini, che date loro la nascita. Alcuni sono magnifici, armoniosi, altri sono difformi. Date loro la nascita ma non ve ne occupate più, e questi bambini fanno delle stupidità, possono a volte anche rivoltarsi contro voi e distruggervi.

Allora, ogni volta che pensate, provate a capire e ad integrare che un pensiero è un bambino e che questo pensiero ha bisogno di molto Amore per crescere e schiudersi come un bambino che mettete al mondo.

Se date molto Amore ai vostri pensieri non si rigireranno mai contro di voi, e andranno al contrario ad aiutare tutti gli esseri che hanno bisogno della loro forza, della loro energia e del loro amore. E' molto importante, non dimenticatelo!”

 

Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :
  • che non sia tagliato,
  • che non subisca nessuna modifica di contenuto,
  • che fate riferimento al nostro sito  http://ducielalaterre.org
  • che menzionate il nome di Monique Mathieu.
Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Francia.
Home page ~ Insegnamenti : Amore/Saggezza ~ Lavorando su se stessi ~ Corso di Saggezza ~ Transizione ~ Avvenimenti ~ Messaggio dei Gerarchi ~ Vari ~ Esercizi ~ Corpo e Salute /***/ Chiavi di saggezza /***/ Forum /***/ Contatto /***/ Il sito : La mappa del sito ~ Aiuto ~ Home page ~ /***/ Stampare ~ Sito principale

Fate uno scambio di link con il nostro sito !         Votate per noi !         Per una migliore visibilità, scarica il browser Firefox gratuito